Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

AMERICA/MESSICO – Marjuana e cocaina già a 12 anni, si cerca di prevenire il fenomeno



San Luis Potosí – Secondo uno Studio nazionale sulle Dipendenze, la città di San Luis Potosí registra casi di bambini che a 12 anni iniziano a consumare droghe. Quella di maggior consumo è la marjuana, seguita dalla cocaina. Di fronte a questo fenomeno, la Segreteria della Sanità, attraverso i Centri di assistenza primaria per le Dipendenze , realizza interventi immediati per prevenire il consumo di droghe. Nelle città di San Luis, Soledad, Salinas, Matehuala, Rioverde, Ciudad Valles e Tamazunchale, sono operativi alcuni Centri Nueva Vida. Ognuno si avvale di personale specializzato nella prevenzione e trattamento delle dipendenze in forma adeguata; si offrono consulenze, assistenza psicologica e, se il paziente richiede assistenza specializzata, viene inviato presso istituti o cliniche psichiatriche. Secondo lo studio effettuato, nella fascia che comprende persone dai 12 ai 65 anni, il consumo di qualsiasi tipo di droga è dello 1.8%; di droghe illegali dell’1.5%; di marjuana dell’1.2% e di cocaina dello 0.5%. Tra la popolazione della fascia di età tra 12 e 17 anni, la tendenza all’uso di marjuana è dell’1.3%, e di cocaina dello 0.4%. La regione nordorientale Nuevo León, Tamaulipas e San Luis Potosí, indica che tra la popolazione dai 12 ai 65 anni la tendenza al consumo di droghe è del 3.1%, superiore alla media nazionale.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Visite: 323
PDF24    Invia l\'articolo in formato PDF