AMERICA/COLOMBIA – Ancora violenze in alcune zone del paese

Chocò – Circa la metà delle persone che sono state costrette a spostarsi in Colombia nel 2017 erano del dipartimento di Chocó : lo ha fatto notare il direttore della Segreteria Nazionale della Pastorale sociale, mons. Hector Fabio Henao. “Ci sono stati circa 11.000 sfollati e quasi 5.000 di queste persone sono venute dal Chocó” ha detto mons. Henao parlando alla radio locale “La FM”, e ha aggiunto che “il dipartimento sta attraversando un momento critico”.
Anche se la Chiesa cattolica ha informato in precedenza che il cessate il fuoco tra il governo e la guerriglia dell’ELN procede correttamente dal 1° ottobre, mons. Henao ha dichiarato che la situazione nel Chocó è critica, perché proprio in quella zona confluiscono altre organizzazioni criminali che attaccano la popolazione civile. In questo senso, ritiene necessario che il governo e l’ELN si riuniscano, per migliorare la situazione di questa popolazione così provata.
In diverse occasioni Fides ha informato della denuncia fatta da Mons. Juan Carlos Barreto, Vescovo della diocesi di Quibdo, che ha chiesto “investimenti sociali per fermare la violenza” . Il cessate il fuoco tra esercito e polizia e l’ELN, concordato dalle parti , proseguirà fino al 9 gennaio 2018 e include l’impegno della guerriglia a sospendere i sequestri e gli attacchi contro le infrastrutture petrolifere del paese. Tuttavia gli atti di violenza che accadono nella campagna e nei luoghi lontani dalla città sono sempre frequenti.
Solo due giorni fa il Vescovo della diocesi di Neiva, Mons. Froilán Tiberio Casas Ortíz, ha denunciato l’omicidio di 6 contadini nella zona di Tumaco. Il 5 ottobre, durante un’operazione di polizia per eliminare piantagioni di coca, c’è stato uno scontro fra contadini e forze dell’ordine, che ha provocato 6 contadini morti e 20 feriti. Le autorità stanno prendendo provvedimenti, ma la situazione continua a rimanere tesa nella zona. La prima reazione della popolazione è di impotenza, seguita dalla fuga.

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Visite: 21

Lascia una risposta