Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

A Perugia, il Neopresidente nazionale Federpensionati Coldiretti

Il Ventuno

IL DOVERE DI INFORMARE, IL DIRITTO AD ESSERE INFORMATI

I pensionati rappresentano una risorsa per la famiglia e per la comunità e sono parte attiva della Coldiretti, soprattutto in termini di trasferimento di conoscenze ed esperienze. È quanto ha affermato Antonio Mansueto, Neopresidente della Federazione Nazionale Pensionati Coldiretti, in occasione dell’incontro con i Consigli provinciali e regionale delle Associazioni pensionati Coldiretti umbre, che ha consentito di fare il punto sulle condizioni di vita e sulle esigenze degli anziani nella società odierna, anche alla luce della crisi economica che stiamo vivendo. Il Presidente Nazionale della Federpensionati Coldiretti, Antonio Mansueto, affiancato dal Segretario Nazionale Federpensionati Coldiretti Danilo Elia, dopo aver ricordato le conquiste dell’Organizzazione agricola in campo sociale (recente, è quella della quattordicesima mensilità anche per i lavoratori autonomi) e le nuove sfide da affrontare in campo previdenziale ed assistenziale, ha sottolineato il sostegno dei pensionati al progetto “Per una filiera agricola tutta italiana”, che mira tra l’altro a restituire valore e dignità alle imprese agricole. Anziani – ha aggiunto Mansueto – che ben comprendono l’importanza per imprenditori e cittadini-consumatori, delle vendite dirette e dell’etichettatura di tutti gli alimenti; per diffondere ancora di più questi concetti, puntiamo quindi sul loro messaggio, sulla loro presenza e sulla loro attività sul territorio. L’incontro – ha affermato il Presidente dei Pensionati Coldiretti Umbria Orlando Settimi – ha consentito un importante approfondimento e confronto, utile a ribadire come la categoria degli anziani vada rivalutata e difesa nella società attuale, per la sempre più alta rappresentatività a livello numerico e per l’importante ruolo che è chiamata a svolgere soprattutto in ambito familiare. Anche lo statuto della Coldiretti – ha ricordato – mette al centro la persona con tutte le proprie esigenze ed attese e quindi in primo luogo gli aspetti sociali e previdenziali. Il Presidente della Coldiretti Umbria Albano Agabiti, dopo aver illustrato l’impegno della Coldiretti per porre l’agricoltura nelle condizioni di accrescere il suo potenziale di settore strategico per lo sviluppo economico, per la sicurezza alimentare, per la salvaguardia del territorio e per la qualità della vita di tutti i cittadini-consumatori, ha evidenziato l’importanza di una partecipazione attiva di tutti i pensionati alla vita sociale. Angelo Corsetti Direttore Coldiretti Umbria, ha ricordato infine, l’impegno dell’Organizzazione agricola, per rafforzare la presenza e i servizi del Patronato Epaca a livello territoriale, potenziando così anche la tutela di tutti i pensionati che ruotano intorno al mondo agricolo.
Stilografica
Visite: 735
   Invia l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento