Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

Dall'Agricoltura, l'energia per gli enti locali

Il Ventuno

IL DOVERE DI INFORMARE, IL DIRITTO AD ESSERE INFORMATI

Un progetto europeo al servizio della società. Convegno della Coldiretti ad Agriumbria. “Dall’agricoltura, l’energia per gli enti locali”, Un progetto europeo al servizio della società. Questo il titolo del Convegno promosso dalla Coldiretti Umbria a Bastia in occasione di Agriumbria 2011, venerdì prossimo alle ore 15.00 presso il Centro Congressi Umbriafiere. Il Convegno, giunge alla fine del Progetto europeo “RuralE.Evolution”, promosso da Coldiretti Umbria, finanziato dall’Unione Europea attraverso l’Agenzia Esecutiva per la Competitività e l’Innovazione (EACI) e realizzato nell’ambito del programma Energia Intelligente per l’Europa, con l’obiettivo di creare delle metodologie di studio e di lavoro, in grado di costruire dei distretti agroenergetici di carattere pubblico-privato a livello territoriale, che diventino un modello utilizzabile nei contesti comunali rurali. Il Progetto, realizzato con un partenariato internazionale – spiega Albano Agabiti presidente Coldiretti Umbria – ha seguito la strategia della nostra Organizzazione agricola riguardo al contributo che l’agricoltura moderna e l’intera società, possono offrire allo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili, attraverso la realizzazione di impianti di generazione distribuita sul territorio, con un’energia “a chilometri zero” che utilizzi prodotti derivati dall’agricoltura del luogo. Le energie pulite – aggiunge Agabiti – possono risultare decisive in chiave ambientale ma anche per diversificare il reddito delle imprese in questo difficile momento economico: uno strumento per rafforzare un modello di sviluppo sostenibile del nostro territorio, che favorisca la crescita di un’agricoltura multifunzionale, con nuovi sbocchi di mercato e in grado di assicurare anche servizi a favore della collettività. “RuralE.Evolution” – afferma il direttore Coldiretti Umbria Angelo Corsetti – oltre a “produrre” una pubblicazione esplicativa di quanto ha realizzato e specifiche Linee Guida per conseguire esperienze simili in altri contesti, ha dato vita ad una Dichiarazione d’Intenti tra aziende agricole interessate al progetto agroenergetico, soggetti privati ed Enti Locali, con in testa il Comune di Montefalco, che ha collaborato fattivamente al Progetto, dal quale possono scaturire ricadute positive in chiave economica ed ambientale, sia per il territorio umbro che a livello europeo. Infine ad un modello di contratto per la costituzione di una partnership pubblico-privata, per la gestione di un distretto agroenergetico da biomasse. Tutta questa esperienza – conclude Corsetti – è stata condivisa e replicata anche in Ungheria, Spagna, Grecia e Portogallo, dai partner di “RuralE.Evolution”. Al Convegno di Bastia Umbra interverrà anche Franco Cotana, direttore Centro Nazionale di Ricerca sulle Biomasse Università di Perugia, partner scientifico del progetto, che illustrerà i criteri e i caratteri di progettazione di distretti agroenergetici e gli schemi di partenariato pubblico-privati più adatti. Importanti contributi verranno da Armando Fizzarotti e Catia Rosas, rispettivamente Coordinatore di “RuralE.Evolution” e rappresentante portoghese di uno dei partner dei 5 diversi paesi europei che hanno partecipato al Progetto. Toccherà invece a Maurizio Reale, Responsabile Relazioni Internazionali Coldiretti a Bruxelles, illustrare l’impegno e le strategie dell’Organizzazione agricola a Bruxelles, con particolare attenzione verso le politiche comunitarie e le iniziative progettuali di questo genere.
Stilografica
Visite: 693
   Invia l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento