Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

Valle Umbra Servizi SPA: senza un cambio di rotta i sindacati saranno costretti ad adottare forme di lotta e mobilitazione

INACCETTABILE questo è l’unico aggettivo utilizzabile per definire la situazione della Valle Umbra

Servizi S.p.A. per lo stato deprecabile in cui sono scadute le relazioni industriali e sindacali nel settore Gas-Acqua, con un’azienda che oramai, in termini relazionali, è solo la controfigura di se stessa.

Il 29 maggio scorso i Rappresentanti Sindacali, le RSU e le Segreterie Territoriali di FILCTEMFEMCA- UILCEM si sono riuniti per discutere ed analizzare la difficile situazione aziendale determinata da una crisi di liquidità mai riscontrata prima e che ha messo a repentaglio l’erogazione degli stipendi dei lavoratori nel mese di maggio 2012 ed esige immediati provvedimenti.

BASTA relazioni industriali inesistenti, BASTA mezze parole, BASTA rinvii e silenzi non giustificabili

quando si parla del futuro della maggiore Azienda di servizi del territorio e del futuro di 400 Lavoratori che operano nei settori acqua, gas e igiene urbana.

BASTA gestioni alla “vecchia maniera”. La nomina del Presidente, ad aprile 2012, è arrivata dopo circa 9/10 mesi dalle dimissioni del precedente. Mesi in cui l’azienda ha navigato a vista, in uno dei periodi più difficili per il settore dei servizi determinato da cambiamenti normativi che riguardano il servizio idrico integrato, dalle decretazioni per l’assegnazione della distribuzione del gas-metano e per la stessa Igiene Urbana, il tutto combinato con l’assenza del ruolo di programmazione che doveva essere svolto dai 22 Comuni Soci e proprietari della Valle Umbra Servizi S.p.A.

Ai lavoratori e ai cittadini non interessa a chi compete la nomina per l’occupazione di poltrone strategiche come quella della presidenza della VUS o quale sia il Comune o l’appartenenza politica del soggetto destinato ad occuparla, ma interessa che il management aziendale abbia competenze e professionalità e che le stesse possano essere messe al servizio dell’azienda.

Diciamo BASTA a scelte non dettate da elementi quali competenza e professionalità.

La VUS ha già in organico, con contratti a tempo “indeterminato”, 4 Direttori e 1 Dirigente; vogliamo aggiungere alla lista un altro nominativo per far aumentare i costi del personale aziendale o vogliamo individuare un Direttore Generale di provata capacità ed esperienza che possa operare senza interferenze?

Le OO.SS. FILCTEM-FEMCA-UILCEM e le RSU non intendono attendere passivamente la decadenza dell’Azienda VUS S.p.A. né, tantomeno, accettare decisioni prese nei confronti dei lavoratori senza la possibilità di discuterle e negoziare gli effetti sui lavoratori stessi.

Il tempo delle attese si protratto troppo a lungo, servono risposte chiare:

Visite: 354
   Invia l\'articolo in formato PDF