Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

Google si sa, aggiorna periodicamente il suo algoritmo e ogni volta lo fa lo comunica a gran voce. Per cui eserciti di specialisti SEO si trovano a dover continuamente aggiornare i siti web dei loro clienti.
Facebook, invece, si limita ad annunciare la modifica del suo famoso Edgerank senza dare grandi spiegazioni e, specialmente per le piccole e medie imprese che si sono messe in gioco con Pagine Fan aziendali, questo è diventato un problema.

Il calo recente e considerevole della visibilità, il cosidetto REACH, dei post pubblicati sulle Pagine e l’interazione limitata dei Fan derivante, è proprio imputabile a questo aggiornamento.

Non bisogna dimenticarsi quindi, che come Google, anche Facebook è una piattaforma che si basa sull’advertising, quindi più si investe in Facebook Ads più si è visibili.

La strategia per una buona visibilità deve passare quindi per un continuo, ma non per forza oneroso, investimento pubblicitario volto ad assicurare ai vostri post, alle vostre foto, alle vostre news ed offerte il giusto engagement con gli utenti.

Ma quali prodotti di Facebook Ads, tra Fan Acquisition, Promoted Post e Offer, e quale profilazione utenti scegliere al fine di massimizzare il ritorno dell’investimento? Una risposta a questa domanda non esiste se non quella di andare per tentativi o affidarsi alla competenza di un esperto che saprà sicuramente operare al meglio a seconda del vostro business, dei vostri obiettivi e del tipo di presenza online che la vostra impresa detiene.

Visite: 864

Lascia un commento