Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

ASIA/FILIPPINE – Migliaia di bambini rischiano la vita nelle miniere di oro

Manila – Migliaia di bambini filippini, alcuni di appena 9 anni, lavorano in nero nelle miniere finanziate prevalentemente da impresari locali. I bambini sono sfruttati in fosse precarie a 25 metri di profondità o sommersi sotto l’acqua lungo la costa o nei fiumi. In una recente nota di Human Rights Watch, pervenuta all’Agenzia Fides, si sollecita il governo filippino ad intervenire immediatamente per vietare il lavoro minorile nelle miniere.
Il documento, pubblicato insieme ad un video prima del Mese del Bambino celebrato nelle Filippine, denuncia le condizioni disumane dei minori impiegati per la ricerca dell’oro nelle miniere. Nel corso di uno studio, effettuato tra il 2014 e 2015 nelle provincie di Camerines Nord e Masbate, sono state intervistate 135 persone, compresi 65 piccoli minatori tra 9 e 17 anni che, oltre alla paura del crollo della miniera nella quale lavoravano e quella di annegare, hanno lamentato diversi problemi di salute, infezioni, febbri, spasmi, dolori alle spalle e alle altre parti del corpo. Nelle miniere sotterranee, i bambini rischiano di ferirsi con pietre e travi in legno che cadono, con il crollo del pozzo e la mancanza di ossigeno. Quando si trovano immersi per varie ore nei pozzi a 10 metri di profondità, i minatori, prevalentemente adolescenti e uomini adulti, ricevono l’aria da un tubo collegato ad un compressore collocato sulla superficie. Se il compressore, che è alimentato con il diesel, smette di funzionare, il minatore può affogare o subire problemi di pressione se esce troppo in fretta.
I piccoli, per la lavorazione dell’oro, maneggiano anche il mercurio. Il metallo è altamente tossico e i piccoli sono particolarmente vulnerabili. Può infatti avere ripercussioni sul loro sistema nervoso centrale e causare danni cerebrali oltre che la morte. Nel marzo 2015 il governo ha vietato l’uso del mercurio nel settore minerario, ma finora non ha fatto molto per l’attuazione della legge. Le Filippine sono il ventesimo maggior produttore di oro del mondo.

Powered by WPeMatico

Visite: 315
   Invia l\'articolo in formato PDF