Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

AFRICA/EGITTO – Sacerdote copto ucciso da una guardia cristiana

Il Cairo – Si chiamava Makad Saad il sacerdote copto ortodosso ucciso lunedì 13 maggio davanti alla chiesa di San Marco nel quartiere Al-Wahda della città egiziana di Shubra al-Khaymah, nella provincia di Qaliubiya. Secondo fonti locali, l’autore del delitto, subito arrestato dalle forze di polizia, è un cristiano che svolgeva funzioni di vigilanza a protezione della chiesa. Kamal – questo è il nome dell’accusato – ha ucciso il sacerdote con quattro colpi di pistola, arma da lui posseduta senza licenza.
L’omicida – riportano fonti locali – ha ammesso di aver assassinato Makad Saad perché il sacerdote – padre di otto figli – aveva respinto una sua richiesta di denaro. Nonostante il criminale fosse un collaboratore cristiano della vittima, sui social media sono circolate fake news che attribuivano al fatto di sangue una matrice settaria, e le forze di polizia sono dovute intervenire per sedare incidenti avvenuti tra un gruppo di copti che si erano avvicinati alla chiesa dopo l’omicidio e alcuni commercianti islamici della zona. .

Powered by WPeMatico

Visite: 48
   Invia l\'articolo in formato PDF