Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

AFRICA/NIGERIA – Mons. Kaigama ai politici: “Siate vicini alla gente per comprendere i loro bisogni”

Abuja – “State evitando il contatto con la gente della quale non capite né i bisogni né le sofferenze” ha denunciato Sua Ecc. Mons. Ignatius Ayau Kaigama, nel corso della cerimonia di presa di possesso dell’Arcidiocesi di Abuja il 5 dicembre .
” Deve essere evitata la tendenza dei leader a circondarsi di personale addetto alla sicurezza munito di armi e di cani di difesa, diventando inaccessibili e insensibili ai bisogni della gente comune; devono al contrario garantire che i poveri, i bambini, gli adolescenti, i giovani, le vedove, gli orfani, gli abitanti della periferia non siano privati delle agevolazioni sociali o trattati ingiustamente” ha affermato l’Arcivescovo che ha pure denunciato come alcuni leader si nascondano in uffici con aria condizionata e viaggino in jet o elicotteri per evitare le strade in condizioni deplorevoli per la mancanza di manutenzione o perché costruite male.
Mons. Kaigama ha voluto in particolare richiamare l’attenzione dei responsabili politici sulla condizione dei giovani, che rappresentano la maggioranza della popolazione dell’Arcidiocesi e di tutta la Nigeria. ““Pregherò con i nostri politici e dialogherò con loro su come aiutare i nostri giovani. Continuerò a sottolineare la necessità di proteggere la vita e le proprietà di tutti i nigeriani e di offrire lavoro alla nostra gioventù ammonendola di evitare di cadere nella trappole dei conflitti etnici, religiosi e politici, della violenza, e altre pratiche antisociali” ha sottolineato.
Mons. Kaigama ha inoltre condannato il modo in cui alcuni leader religiosi predicano la prosperità e ostentano la ricchezza in mezzo alla povertà che colpisce gran parte della popolazione nigeriana. “Non è possibile vedere la mia posizione di Arcivescovo di Abuja in termini di elevazione o promozione mondana e persino di confrontarla con la posizione di un senatore o di un Ministro potente e benestante. Il mio dovere è spirituale e pastorale” ha aggiunto.
Mons. Kaigama ha ringraziato il Presidente Muhammadu Buhari e il Vicepresidente, il prof. Yemi Osibanjo, per i messaggi benauguranti per il suo nuovo incarico.

Powered by WPeMatico

Visite: 101
   Invia l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento