Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

AFRICA/SUD SUDAN – Preghiera e servizio per la pace: ordinazione diaconale nella diocesi di Tombura-Yambio

Tombura-Yambio – “Miei cari diaconi, siete stati scelti per diffondere amore e santità, per salvare il popolo di Dio e perdonare i peccati. Da questo momento in poi il vostro impegno è quello di avvicinare gli altri a Dio”, ha detto mons. Eduardo Hiiboro, vescovo della diocesi di Tombura-Yambio, in occasione dell’ordinazione di cinque diaconi celebrata il 9 dicembre nella parrocchia St Mary Mother of God di Yambio.
Nel corso dell’omelia il vescovo ha sottolineato la particolare circostanza nella quale ha avuto luogo. Infatti, la diocesi nello stesso giorno ha celebrato la festività dell’Immacolata, l’ordinazione e la chiusura del Primo Sinodo . Nella tradizione della Chiesa cattolica, infatti, la festa dell’Immacolata Concezione viene celebrata l’8 dicembre, ma quest’anno è capitata la seconda domenica di Avvento e per questo la festa è stata fatta slittare a lunedì 9 dicembre.
“La Chiesa vi ordina di servire il suo popolo. Andate e portate sempre più anime a Cristo. Rimanete con i vostri cristiani, camminate con loro”, li ha esortati mons. Hiiboro. I diaconi sono stati ordinati al termine del loro percorso pastorale svolto in varie parrocchie della diocesi.
“Abbiamo scelto di vivere in questo luogo, è quindi un impegno per tutti noi continuare a pregare per la pace”, ha detto il vescovo Hiiboro mentre benediva i fedeli ai quali ha ricordato che la stagione dell’Avvento è un periodo di attesa al quale bisogna prepararsi sia nel profondo del cuore che nell’atteggiamento. Il vescovo ha invitato i fedeli a continuare a pregare per la pace nel Sud Sudan e ha esortato il governo e i vertici dell’opposizione a lavorare insieme per portare una pace duratura nel paese.
In riferimento alla recente chiusura del Primo Sinodo diocesano, padre Raphael Diko, coordinatore pastorale della diocesi e direttore del Sinodo, ha ringraziato tutti i delegati, sacerdoti e religiosi per il loro contributo oltre a tutti i cristiani che si sono riuniti per favorirne la riuscita.

Powered by WPeMatico

Visite: 154
   Invia l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento