Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

L’Aquila – Operazione “Black Bag”: Carabinieri Forestali bloccano attività traffico illecito di rifiuti

Il Ventuno

IL DOVERE DI INFORMARE, IL DIRITTO AD ESSERE INFORMATI

A seguito dell’indagine portata avanti dai militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF) di L’Aquila e denominata “Black Bag”, ovvero sacco nero (di quelli utilizzati per i rifiuti), dalle ore sei del mattino di oggi, giovedì 9 gennaio 2020, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia dell’Aquila, cinquanta Carabinieri Forestali appartenenti ad 11 Stazioni del comprensorio aquilano, al Gruppo Carabinieri Forestale e allo stesso NIPAAF, con la collaborazione di Carabinieri Forestali del Frusinate, del Beneventano e del  NIPAAF di Napoli, hanno dato esecuzione ad un provvedimento della stessa DDA nella città di L’Aquila, nel Frusinate, nel Beneventano e nel Napoletano.
I militari, nell’ambito di 16 perquisizioni personali, domiciliari e locali, hanno sequestrato migliaia di atti contabili, formulari, documenti di trasporto, fatture, falsi certificati di analisi, diversi computers,materiale informatico e cellulari, relativi ad un ipotesi di reato riconducibile al traffico di rifiuti (art. 452quaterdecies C.P.).
Nell’ambito delle attività investigative suddette risultano indagati gli aquilani L.F., A.A. e N.M. e il frusinate R.C..
Inoltre, sempre nell’ambito delle indagini, sono stati sequestrati siti e rifiuti riconducibili ad attività di gestione illecita a carico di A.A., N.M. e R.C..

Powered by WPeMatico

Visite: 210
   Invia l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento