Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

Campionissimo 2019 Corriere dell’Umbria: Marta Nizzo, Tennista con trapianto di rene, vince la 4° Edizione.

Si è concluso presso la sede del Corriere dell’Umbria la 4 edizione di Campionissimo – lo Sportivo dell’anno, concorso organizzato dal quotidiano umbro e coordinato dal Capo redattore dello SPort, Luca Mercadini.

Come di consueto sono stati identificati 10 candidati di Umbria che si sono evidenziati nello sport Nazionale ed Internazionale e la vincitrice quest’anno è stata Marta Nizzo con 1993 voti, ha superato nomi importanti dello Sport Italiano, come lo schermidore olimpionico Andrea Santarelli ed il Coach internazionale di Volley Daniele Santarelli.                                                                                                     

La tennista tuderte che dopo il trapianto di rene del 2006, ha trovato nel tennis lo stimolo giusto per riprendere una vita normale tanto da vincere 3 medaglie d’oro mondiali, 1 europea e vari tornei Nazionali, con un pizzico di emozione ha parlato la “Campionessa” nello sport e nella vita: “dietro una vittoria c’è tanto lavoro, determinazione ed il supporto della propria famiglia” ha subito sottolineato Marta Nizzo, “ grazie al tennis ho potuto raggiungere obiettivi importanti e dimostrare che anche con un organo trapiantato è possibile fare una vita normale, questo è il messaggio che voglio trasferire ai giovani ed a tutta la Comunità, ancora lontana dal concepire la cultura del trapianto”.

Presenti anche alcuni ragazzi Under 12 del Centro Tennis Perugia, tutti d’accordo a confermare il grande coraggio di Marta, da cui  prendere esempio.

Alla premiazione hanno partecipato le massime istituzioni dello Sport Umbro, Gener. Domenico Ignozza soddisfatto del Corriere dell’Umbria per aver sostenuto questa iniziativa e permettere di fare crescere lo Sport a 360 gradi e poter vincere battaglie importanti:  INTERVISTA

Il Presidente della F.I.T. Umbra, Roberto Carraresi ha sottolineato  come attraverso lo sport i giovani debbano ricevere insegnamenti di vita:  INTERVISTA

Non poteva certo mancare Luca PAnichi come rappresentante del CIP Umbria; lo scalatore in carrozzina ha sottolineato come attraverso lo sport persone come lui e Marta riescano a vivere meglio, ma soprattutto avvicinare il pubblico verso discipline meno conosciute.

Marta ha voluto ringraziare chi da subito le è stato vicino, a partire dal Dott. Marco Nulli di ANAM del Centro riabilitazione dell’Ospedale Media Valle del Tevere, alla Nazionale Italiana Trapiantati, alla Dott.ssa Patrizia Babini Vice Presidente ANED (Associazione nazionale emodializzati dialisi e trapianto), che ha sottolineato Marta per quello che fa, lei ha una missione nella vita.

Una particolare attenzione è stata data anche al suo donatore.

Dopo l’apertura del Direttore del Corriere Davide Vecchi, dove ha evidenziato lo sport anche dal punto di vista educativo, ma soprattutto dare spazio a tutti gli sport, oltre il calcio.

Chiusura di Luca Mercadini, l’animatore della premiazione e Capo redattore dello sport del quotidiano: “Grande successo di questa quarta edizione di Campionissimo, che per la 3 volta ha visto vincere una donna, ma questa edizione è stata segnata dalla particolare storia di Marta Nizzo, dopo il trapianto di rene ha vinto tanto nel tennis, ci ha fatto scoprire un’atleta sconosciuta e richiamato l’attenzione verso personaggi coraggiosi della nostra Regione. Conclude Luca Mercadini, questa giusta e meritata visibilità è un po’ farina del nostro sacco, ma soprattutto di Marta e la sua straordinaria storia fatta di coraggio, passione e voglia di non arrendersi mai.

Visite: 110
   Invia l\'articolo in formato PDF