Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

NEWS ANALYSIS/OMNIS TERRA – Il conronavirus ha colto i cristiani impreparati?

Il Ventuno

IL DOVERE DI INFORMARE, IL DIRITTO AD ESSERE INFORMATI

“Il coronavirus ha colto i cristiani nei diversi continenti impreparati, distratti da preoccupazioni e conflitti di diversa natura e accecati da proposte di mezze verità, verità deformate e ‘verità strumentalizzate’. Siamo diventati come ‘bambini, portati dalle onde e sballottati dal vento’. In questa situazione di emergenza, il distanziamento sociale riafferma i valori dimenticati: ritiro, solitudine, silenzio, meditazione, preghiera”: è quanto afferma in una riflessione affidata all’Agenzia Fides, e pubblicata sul sito web di “Omnis Terra”, l’Arcivescovo salesiano Thomas Menamparampil, emerito di Guwahati, in India nordorientale, ed ex responsabile dell’Ufficio per l’Evangelizzazione nella Federazione delle Conferenze Episcopali dell’Asia . Nell’intervento inviato a Fides, l’Arcivescovo rimarca che il cosiddetto “Distanziamento sociale”, ha portato “una benedizione non intenzionale”, ricordando al mondo ad esempio che “il ritiro” è sempre stato un valore positivo nella tradizione cristiana. “I monaci si ritirarono sulle montagne, gli eremiti nelle grotte, i contemplativi nelle foreste. Erano custodi dell’ambiente ovunque andassero, proteggevano la natura, rispettavano l’ordine cosmico. Credevano che la solitudine approfondisse una persona, il silenzio ha potere, la meditazione tiene vicino a Dio, la preghiera ottiene tutto ciò che si cerca”.
“L’isolamento che il Coronavirus ci ha imposto – prosegue – ci ha fatto pensare. Ci ha costretto a fermarci e a valutare la nostra vita quotidiana, notare alcune delle nostre superficialità: profitti rapidi, preoccupazione eccessiva per aspetto, figura e forma; giudizi frettolosi, fatui vanità, meschini litigi, negligenza di cortesie, risentimenti per sciocchezze”.
Inoltre, rileva l’Arcivescovo ” la calamità ha stimolato un rapido cambiamento negli atteggiamenti: c’è stato un’esplosione di generosità da fonti inaspettate. All’improvviso ci rendiamo conto che possiamo essere generosi, disponibili e collaborare … che abbiamo bisogno l’uno dell’altro, siamo interdipendenti”. .
Link correlati :Continua a leggere l’approfondimento, in lingua inglese, sul sito web di Omnis Terra

Powered by WPeMatico

Visite: 87
   Invia l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento