Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

Cortona (AR) – Cortona: arresti e denunce per spaccio

Il Ventuno

IL DOVERE DI INFORMARE, IL DIRITTO AD ESSERE INFORMATI

I Carabinieri della Compagnia di Cortona, coadiuvati dai militari del Nucleo Carabinieri Cinofili Firenze e Pisa San Rossore, dalla Stazione CC Monte San Savino, nonché da personale della Compagnia Carabinieri di Bibbiena, Arezzo e San Giovanni Valdarno, davano esecuzione a 13 ordinanze di perquisizione personale e domiciliare che venivano concesse dall’A.G.  a termine di una complessa ed articolata attività di indagine iniziata dai militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Cortona nel dicembre 2019.
Tale attività investigativa aveva già portato all’arresto di un cittadino italiano a maggio di quest’anno, trovato in possesso di circa 50.000 euro in contanti e 200 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina ed hashish.
Al termine delle perquisizioni, tutte effettuate nei confronti di cittadini italiani del posto, si procedeva all’arresto di un uomo di 46 anni, infermiere, e di una donna di 52 anni, impiegata, per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Venivano inoltre denunciati in stato di libertà per lo stesso reato 11 persone, tra i 28 ed i 55 anni, 9 uomini e due donne, tutti originari e residenti tra Monte San Savino e Civitella in Val di Chiana.
Alle prime luci dell’alba è scattata l’operazione, non ci sono stati episodi di resistenza, le unità cinofile hanno collaborato i colleghi nelle diverse abitazione per aiutare nelle ricerche.
A casa dell’uomo fermato sono stati rinvenuti circa 60 grammi di sostanza stupefacente del tipo Marijuana, di cui 40 già suddivisi in dosi, disposta all’interno di piccole bustine di plastica, altro stupefacente è stato trovato all’interno di una scatola nascosta sotto il letto. Inoltre, il cane utilizzato ha individuato  nascosta in uno spazio occultato dal battiscopa, una scatolina con all’interno delle sigarette “svuotate” del tabacco e riempite con lo stupefacente, oltre un vero e proprio libro dei conti, con appuntati nomi ed importi delle cessioni effettuate o delle persone che dovevano saldare qualche debito di spaccio.
Nell’abitazione della donna arrestata è stata trovata invece una busta trasparente con tutto lo stupefacente, circa 70 grammi di Marijuana, il cane ha però fiutato in macchina altri 10 grammi della stessa sostanza ed un grinder.
A casa degli altri denunciati sono stati recuperati pochi grammi di sostanza stupefacente tipo hashish, in alcuni casi occultati dentro delle scarpe, in altri invece pronti all’uso sul comodino della camera da letto o vicino alla tazza di caffè pronta per la colazione.
Tutti attenderanno le decisioni della Procura della Repubblica di Arezzo sulle loro diverse condotte.
 

Powered by WPeMatico

Visite: 90
   Invia l\'articolo in formato PDF   

Lascia un commento