Testata giornalistica registrata presso Trib. di Terni il 31/07/2013 al n° 08/2013 Reg Periodici.

EU Green Week: Inquinamento Zero è lo slogan del 2021

Dal 31 maggio al 4 giugno una serie di eventi per discutere di più salute per le persone e il pianeta. Ma l’industria fossile allunga le mani sul Recovery Plan.

L’edizione 2021 della Green Week è stata preceduta il 12 maggio dall’adozione del Piano d’azione dell’Unione Europea “Towards a Zero Pollution for Air, Water and Soil”, un documento d’indirizzo chiave in ottica del Green Deal.  

Questa iniziativa ambisce a creare un ambiente privo di sostanze tossiche in tutta l’Unione grazie a migliori modalità di monitoraggio, segnalazione, prevenzione e alla bonifica dell’inquinamento di aria, acqua, suolo e prodotti di consumo. Ogni paese membro ha organizzato eventi (alcuni sono virtuali), dal coinvolgimento di artisti per creare opere di Eco-Arte in Belgio, alla partecipazione degli studenti per diffondere buone pratiche di riciclo dei rifiuti in Romania. In Italia si farà sensibilizzazione sui rifiuti di plastica nel fiume Po.

Come auspicato da importanti figure di rilievo internazionale, la presidente della Commissione Ursula Von Der Leyen o l’ex governatore della Bank of England Mark Carney, la ripresa post – SarsCoV2 deve contribuire a ricostruire un’economia più sostenibile nell’UE, recuperare i posti di lavoro perduti a causa della pandemia e ridurre le disuguaglianze sociali. 

La Green Week è dedicata all’obiettivo “inquinamento zero” ma i partecipanti esamineranno anche altre iniziative pertinenti al Green Deal europeo, ovvero i progetti per il clima, l’imminente strategia in materia di sostanze chimiche e altri programmi nel campo di energia, industria, mobilità, agricoltura, pesca, salute e biodiversità. 

L’inquinamento è un punto critico per molti paesi europei, dalla Germania all’Italia, dalla Francia alla Polonia: è nell’aria che respiriamo, nell’acqua che beviamo, nella terra in cui coltiviamo gli alimenti. 

Si tratta della principale causa ambientale di diverse malattie e di morti premature, specialmente tra i bambini e gli anziani, e sempre più sono le persone affette da alcune patologie. L’inquinamento però non colpisce tutti allo stesso modo. Le persone che vivono in zone più povere spesso abitano vicino a siti contaminati o ad aree con un’elevata densità di traffico.

EU Green Week

L’inquinamento è inoltre una delle principali cause della perdita di biodiversità e riduce la capacità degli ecosistemi di svolgere funzioni come la cattura del carbonio e la decontaminazione. Il mese scorso l’Agenzia Internazionale per l’Energia dell’OCSE ha ricordato ai governi che per centrare l’obiettivo delle emissioni zero al 2050 – e fermare l’aumento delle temperature a livello globale – occorre bloccare ogni attività estrattiva di gas e petrolio.

Peccato che paesi come la Germania nicchiano sulla chiusura delle ultime miniere di carbone rimaste o l’Italia nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) punti più sul gas che sulla mobilità elettrica.

Il gas, appunto. Presentato come materia prima della filiera dell’idrogeno blu – tanto a cuore al ministro Cingolani – non è un indirizzo proprio sostenibile. La sensazione è che la politica e i governi siano frenati dai loro “campioni nazionali”, l’ENI ad esempio per il nostro paese, tanto da rallentare la transizione ecologica il più possibile. D’altra parte cosa aspettarsi da una classe dirigente che è cresciuta sull’estrazione del petrolio e il gas?

La Green Week 2021 sarà un’opportunità per discutere con tutte le parti e i cittadini interessati come lavorare insieme per fare di un ambiente a “inquinamento zero” e privo di sostanze tossiche una realtà. Ma è essenziale che i governi facciano la loro parte: recidere il cordone ombelicale che li lega all’industria delle fonti fossili. I sussidi a questo comparto sono un inaccettabile residuo “novecentesco”, tale da rendere tutte le altre settimane dell’anno “Black Week”…

Articolo di Francesco Sani

L’articolo EU Green Week: Inquinamento Zero è lo slogan del 2021 proviene da Save the Planet.

Powered by WPeMatico

Visite: 77
   Invia l\'articolo in formato PDF