iPhone 6: tutte le anticipazioni

 

iphone_6_bC’è la data: 25 settembre 2014 (forse!). É il giorno – stando alle voci che circolano insistentemente in Rete nelle ultime ore – in cui sarà lanciato sul mercato l’atteso iPhone 6. La possibile presentazione dell’iPhone 6 dovrebbe essere per il 19 settembre, dal momento che Apple lancia i prodotti sul mercato quasi sempre di venerdì.

 

L’azienda di Cupertino produrrà due modelli: iPhone 6 e iPhone Air, quest’ultimo dotato di display da 5.5 pollici e andrà a “percorrere” la strada intrapresa da iPad Air.
Il numero 6, dunque, sarà legato soltanto all’altro modello – più piccolo – di cui è prevista la commercializzazione: un iPhone con display da 4.7 pollici. Le dimensioni aumenteranno rispetto al passato/presente: l’iPhone 5s presenta un display da 4 pollici.
Rumors anche sul prezzo: in Cina la versione da 16GB dell’iPhone Air costerà circa 965 dollari, mentre l’iPhone 6 partirà da 850 dollari per il dispositivo da 32GB. Il modello più grande, inoltre, arriverà a ospitare 128GB di dati. Confermate, invece, le novità trapelate nelle scorse settimane: l’iPhone 6 sarà più sottile del suo predecessore, sarà dotato di un processore A8 e presenterà notevoli miglioramenti per ciò che riguarda il comparto fotografico.

 

Finora le “prove” più credibili raccolte in rete riguardano il design del nuovo device. Più di un pannello frontale è spuntato in Rete, dando precise indicazioni sulle misure dei nuovi modelli.

 

Stando a quanto riporta un’indagine condotta da RBC Capital Markets, il 35% degli utenti Android che nel corso del 2014 sarebbe disposto a cambiare smartphone, non esiterebbe a scegliere l’alternativa proposta da Cupertino.
L’analisi è stata condotta su un campione rappresentativo di 4.000 utenti per scoprire come la loro considerazione sui prodotti di Cupertino si sia modificata.
Tra coloro che ad oggi possiedono un device Android, o che hanno intenzione di acquistarne durante l’anno, sono emersi alcuni dati interessanti in merito ai fattori che li hanno trattenuti dalla scelta di un prodotto firmato Apple:

  • 35%: app disponibili
  • 33%: dimensione dello schermo
  • 18%: l’ecosistema chiuso dell’azienda
  • 12%: “altre questioni”
  • 2%: il prezzo

Tuttavia, quando uno di questi parametri viene modificato, anche l’attenzione verso iOS e gli iDevice cambia: se iPhone 6 presentasse uno schermo più grande, infatti, già il 35% degli intervistati sarebbe pronto ad acquistarlo è interessante notare come il vero fattore di “discriminazione” tra i device Apple e Android non sia tanto né il sistema operativo di Google né la maggiore scelta di modelli e di prezzi disponibili: la discriminante sembra essere la diagonale dello schermo.
L’analisi va oltre ed emerge:

  • 49%: vorrebbe acquistare un iPhone
  • 37%: un Samsung Galaxy
  • 2,5%: un Nokia Windows Phone
  • 0,9%. un Blackberry
  • 10,2%: altri sistemi operativi o candy phone.

 

Altri dati favorevoli per Cupertino

 

Tuttavia, l’analisi complessiva denota una riduzione al 23% del fattore dimensione schermo come fattore discrimintante.
A sua volta, le scelte della frazione del campione che desidererebbe acquistare un melafonino si dividono tra quattro modelli: il 38% opterebbe per iPhone 6 da 4,7″ con contratto biennale e 199 dollari d’entrata, il 26% per quello da 5,5″ con contratto biennale e 299 dollari di spese preliminari, mentre il 21% e il 15% preferirebbero gli attuali iPhone 5S e iPhone 5C.
Infine, il 74% di tutti gli intervistati, risulta informato sulle imminenti innovazioni previste per la linea iPhone: il 33% si mostra interessato alla maggior durata della batteria e alla più performante fotocamera, il 23% allo schermo più grande e il 18% a un processore più potente.

 

Che l’iPhone 6 sarà ancora una volta una pietra miliare delle TLC?

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Visite: 1114
   Invia l\'articolo in formato PDF