Irgoli (NU) – Scoperta l'ennesima piantagione, in manette un allevatore di Irgoli

Era il 21 settembre ed i Carabinieri avevano ammanettato  un 34 enne allevatore, sorpreso ed intento ad accudire le piante che raggiungevano e superavano ormai i due metri di altezza
I Carabinieri della squadriglia di Monte Pizzinnu hanno approfondito le verifiche nelle rigogliose campagne circostanti il comune di Irgoli. lo scopo era quello di verificare l’esistenza di altre coltivazioni di stupefacenti. ed ancora una volta, i Carabinieri hanno fatto centro. sempre nella zona chiamata “Pauleddas”, i militari hanno rinvenuto, in una zona occultata e ben recintata, una coltivazione di ben 97, tutte di altezza tra i 30 centimetri ed i due metri. la coltivazione era all’interno dell’ovile di un allevatore incensurato, 40enne del posto. Nella campagna dove vi era la piantagione gli operanti hanno anche trovato un impianto artigianale di irrigazione.
Per l’allevatore dei tempi moderni sono scattate subito le manette con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti. questa mattina si è svolta l’udienza di convalida presso il tribunale di Nuoro. Per lui il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto la misura dell’obbligo di dimora ad Irgoli, in attesa del processo. 
i carabinieri della squadriglia, profondi conoscitori della campagne, continueranno i servizi, anche in zone impervie, al fine di verificare l’esistenza di altre piantagioni di cannabis. 
In una settimana, ad Irgoli, i Carabinieri della squadriglia di monte Pizzinnu hanno arrestato due allevatori e sequestrate ben 250 piante.

Powered by WPeMatico

Visite: 355
   Invia l\'articolo in formato PDF