AFRICA – Addio al missionario e giornalista padre Paolo Costantini

Treviglio – Missionario e giornalista: così si definiva Paolo Costantini, già direttore dell’agenzia stampa dei Padri Bianchi a Bruxelles e poi della rivista «Africa». Padre Paolo, 78 anni, è morto improvvisamente nella notte tra l’11 e il 12 aprile a Treviglio . Era entrato giovanissimo in seminario. Proprio in seminario aveva conosciuto i Padri Bianchi e aveva deciso di spendere la sua vita religiosa come missionario. Inviato prima in Algeria, poi nella Rd Congo , trascorre lunghi anni in Africa per poi essere mandato in Belgio. A Bruxelles lavora nell’agenzia stampa dei Padri Bianchi. Tornato in Italia viene destinato a Treviglio dove si occupa della redazione e dell’amministrazione di «Africa».
“Ho vissuto la mia vocazione missionaria prima in Africa e poi nei media. Esperienze che mi hanno arricchito e alle quali tengo entrambe”, aveva detto nei giorni scorsi in un incontro di redazione a Treviglio. Padre Paolo era un sacerdote autentico, portatore di una spiritualità semplice eppure profondissima. È sempre stato attento ai valori evangelici che trasmetteva a chi gli stava vicino con la sua vita e il suo esempio di serio e competente professionista dell’informazione.
Proprio queste sue capacità lo avevano convinto a guidare la delicata transizione che sta portando la rivista “Africa” a un nuovo assetto che non vede più nei Padri Bianchi il nucleo portante della proprietà. “I Padri Bianchi sono pochi e anziani – aveva detto in più riprese – ma io non voglio che la rivista muoia. È giusto che la sua storia continui, portata avanti da laici che ci credono”. Una visione profetica che ha lasciato in eredità ai suoi confratelli e ai lettori di «Africa».

Powered by WPeMatico

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Visite: 19
   Invia l\'articolo in formato PDF