AFRICA/EGITTO – Ramadan, uomo d’affari copto offre ai musulmani il pasto di “rottura del digiuno”

Luxor – Si chiama Ramzi Ajaybi l’uomo d’affari cristiano che fa preparare ogni giorno nel centro di Luxor il pasto quotidiano offerto in particolare a concittadini musulmani che in queste settimane osservano, dall’alba al tramonto, il digiuno prescritto nel mese sacro del Ramadan.
Ramzi è un commerciante di pollame e surgelati. Il banchetto quotidiano offerto dall’imprenditore copto ortodosso è preparato da cuochi che lavorano negli hotel di Luxor, e viene allestito in una via centrale della città egiziana. Una analoga iniziativa viene sostenuta da Mahareb Ajaybi, fratello di Ramzi, nella città turistica di Hurghada.
I siti legati alle comunità copte, come CoptsToday, descrivono con abbondanza di particolari iniziative analoghe di parrocchie e associazioni cristiane che distribuiscono cibo e bevande ai loro vicini musulmani durante il Ramadan.
Negli ultimi anni, la consuetudine di offrire “banchetti di unità” ai propri concittadini musulmani da parte delle comunità cristiane sembrava essersi un po’ affievolita, sostituita dalla scelta di distribuire in maniera mirata beni di prima necessità ai musulmani più poveri. I banchetti serali dell’unità, negli ultimi tempi, si erano trasformati in momenti troppo formali, e cominciava a calare la partecipazione. Così molte comunità cristiane hanno iniziato a utilizzare i fondi prima destinati a tali cene per interventi a favore dei musulmani poveri. Una scelta presa anche alla luce della crisi economica che colpisce fasce sempre più ampie della popolazione egiziana. .

Powered by WPeMatico

Post Footer automatically generated by wp-posturl plugin for wordpress.

Visite: 19
   Invia l\'articolo in formato PDF